Stromboli visto da Capo Vaticano - Ph Marco Lazzaroni
Costa degli Dei - Pizzo
Ruderi calvario a cinque croci - Francavilla Angitola
Villa Gagliardi - Maierato
Torre la Rocchetta - Briatico
La piazza - Filadelfia
Santa Maria dell'isola - Tropea
Chiesa di Santa Ruba - Vibo Valentia
Laghetto San Bruno - Serra San Bruno
L'uomo dei venti - Pizzo
FacebookMySpaceTwitterMixx

Paesi della provincia di Vibo Valentia

Filadelfia

MIN Filadelfia VIDEO

 

 

 

Filmato FILADELFIA

 

 

Filadelfia si caratterizza per la sua posizione geografica, in collina, a pochi chilometri dal Mar Tirreno.

È circondata nel lato est da una montagna, ricca di vegetazione e di sorgenti d'acqua e  nelle vicinanze del paese è da sottolineare la presenza del lago Angitola.

Prima del terremoto avvenuto nel 1783 il suo nome era Castelmonardo. Il sisma la rase al suolo. La ricostruzione del paese fu realizzata con un progetto urbanistico altamente qualificato per quei tempi, una piazza quadrata molto grande, con il lato di 75 metri, agli angoli della piazza si innalzano quattro campanili relativi alle chiese principali (Santa Barbara; San Teodoro; San Francesco di Paola; Madonna del Carmine),Filadelfia Chiesa Santa Barbara con la facciata rivolta in direzione opposta alla piazza principale, dove si creano quatto piazzette di uguali dimensioni. Dai nomi delle chiese traggono il loro nome i rioni.        Gli isolati sono accorpati da palazzi signorili a carattere monumentale, dove è possibile ammirare le suggestive murature costruite dalle maestranze locali che utilizzavano blocchi di pietra squadrati, pietre a vista, mattoncini in cotto e frammenti di tegole di varie dimensioni. Di notevole bellezza sono i portali in pietra lavorata e i balconi in ferro battuto.  Il centro urbano è caratterizzato dalla piazza centrale intitolata a Monsignore Serrao,  da cui parte la via principale del paese, Corso Castelmonardo. All’interno della piazza troviamo la statua dedicata ai caduti in guerra e una fontana in pietra di nuova costruzione, posta di fronte all’auditorium comunale; sul lato opposto il maestoso Palazzo Baronale. Proseguendo, troviamo Palazzo Quattrocchi, uno dei più importanti palazzi del paese, che è anche sede del comune. Sulla facciata principale possiamo ammirare un grande orologio tutt’oggi funzionante. In fondo al corso si innalza il monumento detto “La Crocella” costruito nel 1883 in occasione del centenario della fondazione del paese. Consiste in una torre di forma quadra con sopra una palla in pietra su cui si attorciglia un serpente, e sulla parte superiore una croce.

 

Filadelfia Fontana la Ficarazza

 Nel territorio filadelfiese si trovano diverse fontane: la più famosa è indubbiamente quella della  Ficarazza, posta poco fuori dal centro abitato, lungo la strada che scende verso il mare. La fontana venne costruita intorno al 1850. Essa è composta da tre facce corrispondenti alle tre fontane. Una leggenda narra che dalle sue tre figure scorrano l'acqua dell'oblio, l'acqua dell'odio e l'acqua dell'amore.

 

 


Filadelfia giochi rionali 2013A Filadelfia, nel 2008 è ripresa la tradizione dei giochi rionali, ispirati in qualche modo al Palio di Siena, durante i quali dei rappresentanti dei rioni si scontravano in diverse gare di abilità, di sport e nella corsa coi sacchi , con il richiamo di tantissima gente proveniente dai paesi limitrofi.

La prima domenica di agosto, in occasione della festa di San Francesco di Paola, si svolge il tradizionale ballo del cammello, accompagnato dal suono di alcuni tamburi, probabilmente tramandato dall'antica Castelmonardo.

Filadelfia era rinomata, soprattutto nella zona, per la tessitura artigianale realizzata con antichi telai a mano.

In estate spiccano due sagre del paese: la sagra delle patate e la sagra dei "favuocciula". I favuocciula sono delle piccole fave essiccate, le quali vengono cotte nelle "pignate", pentole di terracotta usate nella cottura dei cibi nel caminetto. Tipicamente, vengono mangiate utilizzando a mo' di cucchiaio uno strato di cipolla rossa di Tropea.

Filadelfia Madonna del 1543

La festa patronale si svolge il 4 dicembre, in onore a Santa Barbara.

Visite: 4024

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information