Bronzi di Riace
Matrimonio anni '60 - Francavilla Angitola
Bottega tipica - Tropea
Chiesa di Santa Maria della Consolazione - Altomonte
Castello Normanno - Vibo Valentia
Scogliera - Zambrone
Fortezza Aragonese - Le Castella (Ph. Marco Rey)
Nei cieli di Pizzo
Torroni e mostaccioli di Soriano
Chiesa di Santa Maria dell'Isola (sullo sfondo il Vulcano Stromboli) - Tropea
Centro storico - Serra San Bruno
Piazza Serrao - Filadelfia Ph. Francesco Bartucca
FacebookTwitter

Banner-gofly Dai spazio alla tua attivitRicami Tessiture Logo 6

×

Errore

Could not load feed: http://www.ildispaccio.it/cultura?format=feed&type=rss
 

Festival Turismo Sostenibile per lo Sviluppo

Festival_Sviluppo_Sostenibile_Vibo_Valentia_Calabria_2020
Categoria
Eventi culturali
Data
07/10/2020 11:00
Luogo
Istituto Tecnico Economico "Galileo Galilei" - Vibo Valentia - Istituto Tecnico Economico "Galileo Galilei" - Vibo Valentia

Festival Turismo Sostenibile per lo Sviluppo

E’ un tema complesso ed articolato quello del turismo sostenibile per lo sviluppo che porta con sé, nello stesso concetto polisemico di “sostenibile”, un’estrema varietà di contenuti, approcci metodologici, contesti, ma anche di responsabilità. Non a caso, l’UNWTO, l’Organizzazione Mondiale del Turismo, ha dedicato un anno internazionale, il 2017, a questa tematica strategica per i territori, le comunità, le persone. Sono cinque i target individuati dall’ONU per l’Anno del Turismo Sostenibile, ossia Risorse, Lavoro, Cultura, Inclusione, Reciprocità che enucleano principi e metodi delle attività turistiche condotte negli orizzonti delle lungimiranti prospettive della sostenibilità, delineati dall’ONU con i 17 obiettivi dell’AGENDA 2030 PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE – GLOBAL GOALS. In questo quadro generale, il sistema di valori e lo stile di vita e di viaggio individuati, si inseriscono integrando la dimensione culturale con il concetto di “Genius Loci”, da cui deriva il principio della cura e tutela, con conservazione e innovazione creativa, del senso del luogo distintivo di ogni territorio, accompagnato da una responsabilità chiara ed evidente di conservazione e tutela nei confronti delle generazioni a venire. Imprescindibile, dunque, l’attenzione specifica che non può non essere riservata verso un approccio educativo che si fondi sulle premesse appena esposte.

Non è certamente un caso che il concetto della sostenibilità nel turismo, declinata nell’impatto positivo che la presenza di un visitatore deve avere sull’ambiente, sull’economia, sulle comunità ospitanti, comprenda anche l’atteggiamento rispettoso verso la cultura locale e il benessere della popolazione, anch’essa protagonista indiscussa del sistema che così si delinea. 

Nelle tradizioni diffuse nei paesi del Mediterraneo infatti spicca la XENÌA, concetto che comprende i principi etici di ospitalità e le usanze per il ricevimento degli ospiti, amici e anche stranieri, viaggiatori, pellegrini e viandanti con regole non scritte e consuetudini che oggi possono essere di utile ispirazione per ravvivare le buone maniere di accoglienza con moderna EFFICIENZA, un valore che è tenuto in alta considerazione nelle teorie d’avanguardia sulla sostenibilità e nel nuovo mondo del turismo.

Il Festival del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo, ideato e promosso dal Club per l’UNESCO di Vibo Valentia, in sinergia e stretta collaborazione con l’associazione MedExperience, ha inteso essere, sin dal suo esordio, un momento di incontro e confronto, di dibattito ma anche e soprattutto di ideazione programmatica e concretizzazione territoriale di quanto promosso a livello internazionale.

La IV Edizione si inserisce nel quadro degli eventi promossi dall’ASviS ,l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, e la due giorni, organizzata in sinergia con l’associazione storico-culturale Libertas, presieduta da Dario Godano e moderata dall’avvocato, giornalista e scrittrice Daniela Rabia, vedrà gli interventi di alcuni fra i più autorevoli ed esperti del panorama nazionale e internazionale del settore. Saranno presenti, infatti, Carmine Lupia, ideatore del “Cammino dei Basiliani”, Rosario Chimirri, docente di Storia dell’Architettura presso l’UNICAL e autore dell’opera “Paesi di Calabria: culture dell’abitare di ieri e di oggi”, Federico Massimo Ceschin, Presidente della Società Italiana Mobilità Dolce e Turismo Sostenibile (SIMTUR), Angelo Gigliotti, Presidente di Discovering Calabria, ricercatore e guida escursionistica, Tullio Romita, coordinatore corso di laurea Scienze Turistiche UNICAL, Giovanni Celeste Benvenuto, titolare dell’azienda vitivinicola Benvenuto, Vincenzo Linarello, Presidente di GOEL-Gruppo Cooperativo, Gianfranco Manfredi, giornalista esperto di enogastronomia, Maria Rosaria Romano, Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier sezione Calabria. La rilevanza dell’evento, patrocinato da Confindustria sezione di Vibo Valentia, CSV e Comune di Vibo Valentia e sponsorizzata dalla EdilZambrone di Salvatore Morello, non è sfuggita al Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico Economico Galileo Galilei di Vibo Valentia, Genesio Modesti, il quale ospiterà la due giorni nella sala convegni della scuola. 

 

 
 

Altre date

  • 07/10/2020 11:00
  • 08/10/2020 11:00

Powered by iCagenda

Notizie Culturali

Visite agli articoli
1595742

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione su questo sito web. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information