Bronzi di Riace
Matrimonio anni '60 - Francavilla Angitola
Bottega tipica - Tropea
Chiesa di Santa Maria della Consolazione - Altomonte
Castello Normanno - Vibo Valentia
Scogliera - Zambrone
Fortezza Aragonese - Le Castella (Ph. Marco Rey)
Nei cieli di Pizzo
Torroni e mostaccioli di Soriano
Chiesa di Santa Maria dell'Isola (sullo sfondo il Vulcano Stromboli) - Tropea
Centro storico - Serra San Bruno
Piazza Serrao - Filadelfia Ph. Francesco Bartucca
FacebookMySpaceTwitterMixx

Banner-gofly Dai spazio alla tua attivitRicami Tessiture Logo 6

La Valle dell'Angitola tra Storia, Cultura, Tradizioni

Categoria
Eventi culturali
Data
22/07/2019 20:00
Luogo
Capitaneria di Porto di Vibo Marina - Capitaneria di Porto di Vibo Marina

La Valle dell'Angitola tra Storia, Cultura, Tradizioni

in devozione di San Francesco di Paola, protettore di Calabria e della gente di mare

San Francesco di Paola, patrono di Calabria e protettore della gente di mare, è fra i santi più venerati al mondo. Da oltre cinquecento anni, devoti e fedeli di ogni età, donne, bambini, uomini dai mille volti e dalle storie più varie e più articolate, compiono, ritualmente, i viaggi della speranza verso i luoghi di culto del grande taumaturgo, nella speranza di attraversare, per la sua intercessione, il mare delle difficoltà e dei mali di questo mondo per giungere alla luce della pace e della salvezza. La Calabria, terra feconda di riti e di santi, ha da sempre onorato la vocazione del suo popolo verso misticismo e fede, attraverso celebrazioni e rievocazioni che richiamano fedeli da ogni dove. Particolarmente suggestive, in tale contesto, sono le feste di mare dove la tutela e la valorizzazione di patrimoni culturali immanenti alle comunità assumono un significato straordinariamente suggestivo e coinvolgente, dove tutti e ciascuno si sentono parte integrante di un sistema di riti, tradizioni, credenze popolari, fede autentica, emozioni pure che si annullano nel singolo per diventare parte integrante del tutto.

La festa della gente di mare organizzata, nella sua ventiseiesima edizione, sulle coste del tratto tirrenico vibonese che, dal comune di Pizzo, danno ingresso all’intera Valle dell’Angitola, sarà, nelle giornate del 21 e 22 luglio di quest’anno, un momento particolarmente rilevante nella storia delle comunità e dei territori locali. Al momento squisitamente religioso del 21 luglio che da oltre un quarto di secolo, ormai, emoziona gli abitanti del luogo e i numerosi visitatori che accorrono per l’occasione, con lo sbarco della reliquia di San Francesco, la recita della preghiera del marinaio e il lancio della corona d’alloro in onore di tutti i caduti in mare, si affiancherà una performance di storia, cultura, tradizioni di quell’area straordinariamente feconda della provincia vibonese che si identifica, da un punto di vista geografico, storico, antropologico nella zona che circonda il lago dell’Angitola ma che affonda le sue radici più autentiche nell’omonima fiumara la quale, insieme a tante altre della zona, ha reso fecondi e ameni i campi e i paesaggi di quei luoghi.

Protagonisti indiscussi della manifestazione organizzata per la seconda serata alla Capitaneria di Porto di Vibo Marina saranno proprie le genti dei luoghi dell’Angitola, i portatori di memorie e di saperi, di tradizioni e culture che incarnano quel genius loci che imprime il carattere di autenticità e unicità e che fa la differenza anche in termini di progettazioni culturali e socio-economiche di qualità, sostenibili e replicabili.

Hanno risposto “presente” all’appello lanciato dal Club per l’UNESCO di Vibo Valentia, molte organizzazioni e associazioni locali, oltre ad imprese e istituzioni. Parteciperanno, infatti, le ProLoco di Pizzo, Vibo Marina e Monterosso, l’associazione Famila De Rubro di Monterosso e MedExperience, l’Istituzione Castelmonardo di Filadelfia, la Confraternita San Francesco di Paola di Filadelfia, la Protezione Civile, l’associazione Centro Sportivo Italiano, la Consulta Regionale del Volontariato, il Centro Servizi per il Volontariato di Vibo Valentia, l’associazione Don Milani, il Centro di Cultura e Tradizioni Popolari di Francavilla, , le aziende Santacroce, Ferrera, Carè, Eredi Mazzotta, Mancari e Serratore.

Daranno “il la” all’evento, le giovanissime majorettes di Vazzano, un gruppo dalle spiccate qualità artistiche e manageriali.

L’appuntamento è per le ore 20.00 di lunedì 22 luglio alla Capitaneria di Porto di Vibo Marina.

 
 

Altre date

  • 22/07/2019 20:00

Powered by iCagenda

Visite agli articoli
1367685

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information