Bronzi di Riace
Matrimonio anni '60 - Francavilla Angitola
Bottega tipica - Tropea
Chiesa di Santa Maria della Consolazione - Altomonte
Castello Normanno - Vibo Valentia
Scogliera - Zambrone
Fortezza Aragonese - Le Castella (Ph. Marco Rey)
Nei cieli di Pizzo
Torroni e mostaccioli di Soriano
Chiesa di Santa Maria dell'Isola (sullo sfondo il Vulcano Stromboli) - Tropea
Centro storico - Serra San Bruno
Piazza Serrao - Filadelfia Ph. Francesco Bartucca
FacebookTwitter

Banner-gofly Dai spazio alla tua attivitRicami Tessiture Logo 6

×

Errore

Could not load feed: http://www.ildispaccio.it/cultura?format=feed&type=rss

Più vicino possibile ai fedeli

  

MIN Video padre benedetto marani   MIN Video don antonio costantino
 VIDEO - Padre Benedetto Marani  VIDEO - Don Antonio Costantino

 

padre benedetto marani OK

Nei giorni scorsi, in occasione delle festività pasquali, alcuni parroci del territorio hanno deciso di lanciare un messaggio di vicinanza ai fedeli, lo hanno fatto tramite le videocamere di Liberi.tv, dichiarando con dolcezza e pacatezza, l’importanza di questo particolare momento

Don Antonio Costantino, parroco nelle frazioni Colla e Pirillo di Soveria Mannelli oltre che di Serrastretta, ha riletto un brano evangelico, richiamando alla mente un grande terremoto che ha fatto rotolare via la pietra, e noi, ha proseguito Don Antonio, dobbiamo fare altrettanto, è questo lo spirito di resurrezione, ovvero che la vita è più forte della sofferenza che proviamo, il messaggio di Cristo sta tutto qui.

“Perché cercate tra i morti colui che è vivente” noi chi cerchiamo e dove cerchiamo Dio, si interroga il parroco, ponendo la domanda ai fedeli, perché anche in questo periodo c’è grazia e tutto quello che sta succedendo può diventare grazia, se appunto, lo guardiamo con occhi nuovi illuminati dalla resurrezione, perché anche questa è la Pasqua di Cristo.

 

Anche Padre Benedetto Marani, della Comunità Piccola Famiglia dell’Esodo di Decollatura e parroco della Frazione Adami di Decollatura ha parlato di speranza, tant’è che il suo pensiero si racchiude in una frase: “dalla morte in croce alla luce della vita vera” e si augura ed augura a tutti, che questa esperienza che stiamo vivendo, con i morti, i contagiati e la paura che tutti abbiamo, possa nascere una maggior consapevolezza, di recupero delle cose veramente essenziali, per noi e per chi ci sta accanto. Padre Benedetto questa forza, questa pazienza, la chiede soprattutto ai bambini, per dare l’esempio ai più grandi, mentre ai giovani in generale, chiede il coraggio della responsabilità, perché se in questo periodo da una parte perdiamo qualche opportunità, dall’altra abbiamo la possibilità di crescere dentro, nell’amore fra di noi e in quello di Dio.

 

Riccardo Cristiano

 

don antonio costantino OK

 

 

 

 

Visite: 239

Notizie Culturali

Visite agli articoli
1595293

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione su questo sito web. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information